US Open femminili - Day 2

Esordio per le 5 azzurre in tabellone

Un sorteggio impegnativo ma non proibitivo lascia buone speranze sulle loro possibilità a New York, dove negli ultimi quattro anni abbiamo sempre avuto una nostra tennista nei quarti di finale

Francesca Schiavone

Francesca Schiavone

NEW YORK - Sono cinque le azzurre al via del tabellone principale dell'edizione femminile 2012 degli US Open, ultimo Slam della stagione che andrà in scena da lunedì 27 agosto sui campi in cemento di Flushing Meadows, nel quartiere del Queens di New York: per tutte esordio oggi. Un sorteggio impegnativo ma non proibitivo lascia buone speranze sulle loro possibilità a New York, dove negli ultimi quattro anni abbiamo sempre avuto una nostra tennista nei quarti di finale.

Alle quattro le italiane ammesse direttamente nel main draw si è aggiunta la ventenne romana Nastassja Burnett, numero 155 del ranking mondiale, che ha superato le qualificazioni. All’esordio nel main draw affronterà la 25enne russa Vera Dushevina, numero 105 del ranking mondiale contro la quale non ha mai giocato in passato. In caso di successo al secondo turno potrebbe trovare la Errani in un derby azzurro.
Sara, testa di serie numero 10, esordisce la giovane spagnola Garbine Muguruza. Classe 1993 e numero 98 del mondo, non ha mai incontrato la romagnola. Superato un primo turno alla sua portata, Sara avrebbe come obiettivo più che possibile gli ottavi di finale: Vera Dushevina e Christina McHale, numero 21 del tabellone, sembrano le sue avversarie più accreditate lungo la strada verso la seconda settimana.
Roberta Vinci, numero 20 del seeding e reduce dal titolo vinto a Dallas, trova invece la minore delle sorelle Radwanska, Urszula. Robertina non ha mai perso un set nei due precedenti, risalenti però al 2008, contro la 22enne che attualmente occupa la 43esima posizione mondiale. A seguire, la tarantina potrebbe vendicare il piccolo incubo vissuto a Wimbledon da Sara Errani, contro la kazaka Yaroslava Shvedova.
Sorteggio insidioso per Francesca Schiavone, che trova la giovane americana Sloane Stephens, classe 1993. La Leonessa ha vinto quest'anno, sulla terra di Strasburgo l'unico precedente con la numero 44 del mondo. Altri problemi potrebbero arrivare in un eventuale terzo turno contro Ana Ivanovic, numero 12 del seeding.
Infine Camila Giorgi affronta la bulgara Tsvetana Pironkova, numero 55 del mondo, che l'aveva battuta al primo turno di Wimbledon lo scorso anno, in quello che rimane il loro unico precedente.

RISULTATI
«US Open 2012»
Flushing Meadows, New York, Usa
27 agosto - 9 settembre 2012
$ 24.054.000 - cemento

SINGOLARE
Primo turno
Camila Giorgi (ITA) c. Tsvetana Pironkova (BUL) Court 12, 3° match dalle ore 17 italiane)
(22) Francesca Schiavone (ITA) c. Sloane Stephens (USA) Louis Armstrong Stadium, 3° match dalle ore 17 italiane)
(10) Sara Errani (ITA) c. Garbine Muguruza (ESP) Court 13, 3° match dalle ore 17 italiane)
(q) Nastassja Burnett (ITA) c. Vera Dushevina (RUS) Court 6, 3° match dalle ore 17 italiane)
(20) Roberta Vinci (ITA) c. Urszula Radwanska (POL) Court 10, 2° match dalle ore 17 italiane)

DOPPIO
Primo turno
(13) Bethanie Mattek-Sands/Sania Mirza (USA/IND) c. Alberta Brianti/Sorana Cirstea (ROU)
Varvara Lepchenko/Saisai Zheng (USA/CHN) c. (2) Sara Errani/Roberta Vinci (ITA)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
Anastasia Sevastova (LAT) b. (22) Karin Knapp (ITA) 64 76 (3)
Nastassja Burnett (ITA) b. (20) Misaki Doi (JPN) 75 75
Caroline Garcia (FRA) b. (23) Alberta Brianti (ITA) 62 67 (5) 75
Anna Floris (ITA) b. Yulia Putintseva (KAZ) 16 76 (9) 75
Cristina Mitu (ROU) b. Maria Elena Camerin (ITA) 64 62

Secondo turno
Nastassja Burnett (ITA) b. Yi-Fan Xu (CHN) 36 60 62
Shuai Zhang (CHN) b. Anna Floris (ITA) 61 60

Turno finale
Nastassja Burnett (ITA) b. (3) Jana Cepelova (SVK) 63 63

Fonte: FederTennis

Seguici sui social network

commenti

Permalink

Altre notizie

Sprofondo rosso-nero

Altra amichevole americana per il Milan ed altra devastante bastonata per Inzaghi e i suoi ragazzi. Berlusconi mostra segni di insofferenza, ma è lui il primo responsabile di questa situazione.