23 aprile 2017
Aggiornato 07:00
Calcio italiano in Europa

Coppe europee: non si va avanti se non si programma

La Juve pesca il Barca ma è l'unica bandiera italiana. Dell'iniziale pattuglia di 6 formazioni (Juve, Napoli, Roma, Inter, Fiorentina e Sassuolo) hanno resistito solo gli uomini di Allegri tra le migliori 16 d'Europa.

La coppia d'attacco bianconera, Dybala e Higuain (© ANSA)

ROMA - Sorteggio stavolta sfavorevole alla Juventus che nell'urna di Nyon pesca il Barcellona per i quarti di finale di Champions League. I bianconeri, però, sono l'unica squadra rimasta a rappresentare i colori italiani in Europa. Dell'iniziale pattuglia di 6 formazioni (Juve, Napoli, Roma, Inter, Fiorentina e Sassuolo) hanno resistito solo gli uomini di Allegri tra le migliori 16 d'Europa. Tra Champions ed Euroleague 4 spagnole, 3 tedesche, 2 ciascuna Belgio, Francia e Inghilterra, 1 ciascuna Italia, Turchia e Olanda.

«Sfortunata» l'uscita della Roma
Così, per certi versi, anche l'eliminazione delle altre nostre rappresentative. Ma non si va avanti per caso. Non si corre con ottime possibilità di successo in tre competizioni senza un'adeguata programmazione. La Juventus, ad inizio stagione, si è dotata di 2 squadre per reggere fino in fondo. La Roma, invece, ha evidenti lacune a centrocampo e in attacco. Il Napoli dopo aver schierato tra le sue fila centravanti del calibro di Cavani e Higuain si è «accontentata» del pur ottimo e sfortunato Milik. L'Inter, seppur dotata di un buon organico, ha costruito la squadra solo con l'arrivo in panchina di Stefano Pioli. Con il risultato che tutte le presunte antagoniste della Juve hanno via via accumulato un pesante ritardo dalla capolista e sono tutte fuori dall'Europa.

Non si va avanti se non si programma
Eppure per il nostro calcio andare avanti nei tornei continentali era fondamentale, anche e soprattutto in vista delle 4 squadre direttamente ai gironi di qualificazione di Champions fin dal prossimo anno. Attualmente, l'Italia nella classifica Uefa per nazioni degli ultimi 5 anni è quarta con un buon distacco sulla Francia, quinta. Ma in questa stagione i transalpini sono a un passo da noi: 74.500 punti contro 75.500. La Juve nella classifica generale per club è quinta (primo il Real) ma in questa stagione è prima con 25.516 punti seguita da Atletico e Real a 25.285. Fortuna? no, programmazione.