28 maggio 2017
Aggiornato 14:00
Calcio | Champions League

Allegri: «Le debolezze del Barcellona in difesa non si cancellano in una settimana»

«Sappiamo che ogni volta che abbiamo la palla dobbiamo provare a fare gol». Massimiliano Allegri non ha paura. L'allenatore bianconero risponde con le armi della concretezza e della serenità a Luis Enrique: «La partita perfetta della Juventus? Passare il turno».

BARCELLONA - Non vuol sentire parlare di qualificazione già in tasca Massimiliano Allegri nella conferenza stampa della vigilia del ritorno dei quarti di finale di Champions League contro il Barcellona. Nonostante il 3-0 dell'andata il tecnico bianconero è cauto: «La nostra partita perfetta deve essere passare il turno. Sarà fondamentale giocare un match con lucidità e freddezza. Avremo dei momenti in cui dobbiamo difendere e alcuni in cui attaccare, visto che il nostro obiettivo è segnare». Allegri poi parla del Barcellona: «Le debolezze loro in difesa non si cancellano in una settimana, quindi ci sono. Con la consapevolezza che in attacco sono molto forti. Abbiamo rispetto per il Barcellona. Non c'è da pensare molto, ma domani dobbiamo fare e basta».

Importante attaccare e difendere bene
Per Allegri la sua squadra è cresciuta non solo tecnicamente ma anche in consapevolezza: «Abbiamo calciatori importanti, abituati a grandi palcoscenici. Oltre ad essere migliorati tecnicamente l'abbiamo fatto anche nella consapevolezza, soprattutto nella testa dei ragazzi. Per noi non è un esame ma un'occasione importante per andare in semifinale. Io credo solo che la Juve domani sarà all'altezza della partita che andrà a giocare. Il passaggio si conquista quando fischia l'arbitro. Bisogna fare tesoro di quanto è successo al Psg. Non bisogna pensare troppo».

Dybala sta bene
Il tecnico della Juventus non vuol sentire parlare di vittoria di Champions già acquisita in caso di qualificazione contro il Barcellona: «Stasera è solo una tappa per arrivare a Cardiff, non è che se battiamo loro abbiamo già vinto la Champions, ci vuole calma facendo un passo alla volta». Allegri poi ha pochi dubbi di formazione: «Dybala sta bene, così come tutti fortunatamente. Credo che giocheremo con la stessa squadra anche se faremo delle variazioni tattiche diverse».